• Condividi :

L'isola dei due mondi

Geraldine Brooks

Compra on-line

America settentrionale, 1660. Bethia, la figlia di un pastore di una piccola comunità di pionieri puritani insediatisi sull’isola di Martha’s Vineyard, ha dodici anni quando incontra Caleb, figlio dello sciamano della tribù wampanoag. Inquieta e curiosa, Bethia subisce a malincuore quello che è il destino di una ragazzina del XVII secolo: non accedere all’istruzione o, come dice Makepeace, il suo pingue e pigro fratello, essere «dispensata» dall’onere degli studi. Trascorre così le giornate occupandosi della casa e del padre, uomo di specchiata e intransigente moralità. Nei momenti liberi, tuttavia, il suo desiderio di conoscenza dello strano mondo e delle cose che la circondano prende il sopravvento, ed è girovagando per l’isola che incontra Caleb: un incontro che segnerà la sua esistenza per sempre.
Caleb rispetta e venera la natura, non conosce il significato del termine «peccato» e non capisce perchè gli inglesi si accontentino di un solo dio, per giunta lontano e invisibile. Bethia legge, invece, alacremente le Scritture e porta sempre con sè una copia gualcita del catechismo. Due mondi lontani, situati sulla stessa isola, si incontrano e si desiderano. E l’incontro sembra trovare un magnifico e inaspettato coronamento quando Caleb accoglie il Dio dei cristiani e decide di intraprendere un cammino di studio fino a diventare quello che Bethia non può, o meglio quello che a Bethia è proibito essere: una persona istruita che può liberamente decidere del suo destino.
Ispirato alla storia vera del primo nativo americano laureatosi a Harvard, L’isola dei due mondi è un magnifico romanzo che narra di amicizia e libertà, emancipazione e pregiudizio, in un’epoca in cui due culture si sfidano e si incontrano per la prima volta. 

ISBN: 9788865599808

Categoria:

Genere:

Collana: BEAT BESTSELLER

Pagine: 352

Tradotto da: Massimo Ortelio

Prezzo:14,00

ISBN: 9788865599808

Categoria:

Genere:

Collana: BEAT BESTSELLER

Pagine: 352

Tradotto da: Massimo Ortelio

Prezzo:14,00

RECENSIONI

«In una natura incontaminata, tra riti tribali e mentalità calvinista, l’amicizia tra la giovane figlia di un pastore e il nipote di uno sciamano, il primo nativo americano a laurearsi a Harvard nel 1666».
la Repubblica

«Un trionfo… il magnifico ritratto di una donna e di usi e costumi di un’epoca lontana».
The New York Times

«La storia di Caleb, il primo indiano che amò Harvard, in un bel romanzo che si sforza di riempire i vuoti lasciati dalla storia ufficiale».
TTL – la Stampa

Newsletter

Resta aggiornato sulle novità e non perderti neanche un'anticipazione

Compila di seguito il campo inserendo la tua mail personale per ricevere la nostra newsletter

Lette e comprese le informazioni sulla privacy autorizzo al trattamento dei dati forniti